Quale Yoga scegliere? fallo in base alle tue necessità

Quale tipo di Yoga è più adatto a me? come faccio a scegliere?

queste sono alcune delle domande più frequenti sopratutto quando si è all’inizio del proprio percorso con lo Yoga. Proviamo a rispondere a queste domande per capire quale yoga scegliere in base alle nostre caratteristiche e necessità:

  • Se sei all’inizio: Hatha Yoga e vai sul sicuro;
  • Se sei già uno sportivo o hai bisogno di maggiore rilassamento: Yin Yoga e Hatha Yoga;
  • hai bisogno di dinamismo per “sfogare le tue energie” e liberare la mente? C’è bisogno di uno stile dinamico: scegli Hatha Flow e Vinyasa Yoga;
  • Se vuoi entrare in profondo contatto con te stesso e sviluppare il legame corpo-mente puoi provare Kundalini Yoga;
  • Se vuoi allenarti in modo dinamico e approfondire la cultura yogica e induista allora Shiva Flow Yoga è quello che fa per te.

Quanto praticare?

superato lo step del “quale yoga scegliere”, più si fa Yoga in modo costante e regolare maggiori saranno i benefici e i vantaggi. La reazione di rilassamento derivante dalla pratica dello Yoga funziona come un muscolo: più si fa Yoga più siamo in grado di rilassarci, per questo la costanza è l’elemento su cui fare leva per ottenere i maggiori benefici. ti lasciamo un link al quale trovare almeno 5 buoni motivi per praticare Yoga

la reazione al rilassamento non va vista come un interruttore che si spegne e si accende, ma proprio come un muscolo da allenare: più pratichiamo Yoga più rafforziamo questo “muscolo”. Già dalle prime lezioni ci si accorge dei benefici che diverranno sempre più chiari mano a mano che si approfondisce la pratica. 

La maggior parte delle ricerche sullo Yoga hanno dimostrato che il sistema “corpo-mente” comincia a cambiare davvero con un minimo di 2 ore di pratica alla settimana, per 8/12 settimane continuative. I risultati migliori si ottengono praticando almeno 3 o 4 volte a settimana.